Kuzu e umeboshi – prevenzione e cure invernali

By : | 0 Comments | On : gennaio 30, 2015 | Category : Usi e Virtù

Prevenire e curarsi con i cibi.

Nel periodo invernale e nei cambi di stagione siamo soggetti ad ammalarci e a dover ricorrere a medicinali per alleviare lo stato influenzale che ci ha colpiti. Ci sentiamo spossati, deboli, doloranti e saremmo disposti a qualsiasi cosa pur di alleviare uno di questi sintomi. Per moltissimi anni ricorrevo a medicine sempre più pesanti fino ad arrivare all’assunzione di antibiotici per un semplice raffreddore avanzato che colpiva senza sosta le mie povere orecchie.

Grazie all’alimentazione priva di animali ed alla varietà di nuovi alimenti scoperti la mia salute è di gran lunga migliorata, ma ovviamente non siamo immune da ogni virus in circolazione e anche se di raro, questo virus continua a mietere terrore!
Quindi mi sono chiesta, cosa è possibile assumere in modo naturale che avesse un effetto positivo e preventivo?
Sono felicemente soddisfatta dalla miriade di rimedi naturali che possiamo assumere.
La medicina macrobiotica propone  moltissimi rimedi per svariati problemi.

Oggi vi voglio parlare del KUZU in associazione all’ UMEBOSHI ( sotto vedi preparazione bevanda).

KUZU

E’ un amido ricavato della radice di una pianta Giapponese, la Pueraria Lobata, ed è un potente alcalinizzante,

Di facile digestione, viene assorbito velocemente dall’intestino. Abbassa la febbre, ottimo rimedio in caso di raffreddori ed influenza, allevia la stanchezza ed accresce la vitalità.
Ottimo in caso di disturbi intestinali cronici, in particolare diarrea, anche causata da colera o dissenteria.

E’ un adensante e si può utilizzare in cucina in svariate ricette.

UMEBOSHI

Sono una varietà di albicocche che crescono in Cina e Giappone anche allo stato selvaggio.
I frutti vengono raccolti a metà giugno, quando sono ancora verdi, poi essiccati al sole e messi sotto sale in grandi barili su cui vengono poggiati dei pesi. Il periodo di fermentazione varia da sei mesi a qualche anno. Vengono aggiunte anche foglie di shiso (Laminaria Purpurea), che danno alle Umeboshi quel caratteristico colore rossiccio.

Sono molto ricche di calcio, ferro e fosforo, Si dice anche che l’umeboshi sia molto efficace nei casi di anemia, nel prevenire la stanchezza, alleviare la costipazione e i sintomi del raffreddore e dell’influenza.

Ecco la ricetta Ume-sho-kuzu

Sciogliere un cucchiaino abbondante di kuzu in una tazza con un po’ d’acqua fredda.
Aggiungere un pezzo di Umeboshi. ( basta una punta di cucchiaino) e mescolare bene finché il kuzu sarà sciolto, aggiungere l’acqua fino a riempire la tazza e portare ad ebollizione, mescolando continuamente, fino a quando non sarà diventato trasparente.
Il risultato potrebbe essere più o meno denso, io lo preferisco non troppo, vedete voi a vostro gusto aggiungendo o meno acqua.
Il nostro composto è pronto ed è consigliato bere caldo due volte al giorno.
Le prime volte potrebbe il sapore non piacervi ma non demordete perché la loro efficacia è dimostrata e vi aiuterà a contrastare i malanni di stagione.

 

 

Post A Comment


cinque × 3 =

Informativa cookies

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Clicca QUI per leggere l’intera informativa.

×